Firenze, 4 ottobre 2015.

Il 28 settembre 2015 nell’aula dell’ex-Chiesa di San Pier Scheraggio si è svolta la cerimonia di donazione alla Galleria degli Uffizi dell’autoritratto di Luca Pignatelli, dal titolo Mitridate, re del Ponto. Con l’occasione è stata inaugurata dal Direttore della Galleria degli Uffizi Antonio Natali, nella Sala del Camino attigua al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi , l’esposizione dal titolo “Migranti”, comprendente lo stesso autoritratto e altre otto opere su legno (realizzate a tecnica mista su tavola dallo stesso artista milanese).

Corredata dal catalogo della mostra con i testi dello stesso Natali e di Carlo Arturo Quintavalle, l’esposizione proseguirà fino all’8 novembre 2015 con ingresso compreso nel costo del biglietto della Galleria degli Uffizi.

“Le teste antiche di Pignatelli – scrive Antonio Natali nel catalogo – sono legni che, per la casualità di venature lasciate a vista o di coloriture rimaste imperfette o consunte o guastate da cadute, si offrono come supporti umili e dimessi. Legni che le sbreccature ai margini e talora, addirittura, le fratture che vi s’aprono (trascorrendone per intero la superficie), denunciano la medesima, terrena fragilità dei marmi. L’Autoritratto di Pignatelli, che sotto specie d’un Mitridate entra oggi nelle collezioni degli Uffizi in virtù d’un dono dell’artista, si fa lirico emblema, con la sua felice commistione d’antico e moderno, d’uno degli assunti ideologici sottesi al sogno che Francesco I concretò nella Galleria e alle scelte museografiche di chi nel tempo n’ha ereditato la cura: la convivenza di stagioni fra loro distanti. Antico e moderno coesistono nelle collezioni e, anzi, fra loro gareggiano. La storia non conosce diaframmi; e l’arte non fa eccezione”.

Migranti, 8 opere su legno di Luca Pignatelli. Galleria degli Uffizi. 29-09-2015 | 08-11-2015 . Direzione della mostra: Antonio Natali. Catalogo: Antonio Natali e Carlo Arturo Quintavalle. Segretaria: Barbara Vaggelli.

Félix José Hernández.

Deja un comentario